ecommerce1

Parliamo di e-commerce, qual’è la scelta migliore?

Dopo una breve esperienza, un po’ per hobby e un po’ per lavoro, posso trarre le mie conclusioni personali sugli ecommerce.

Inizio l’articolo premettendo che sono ancora completamente a digiuno dal provare Magento a differenza degli altri CMS che andrò a citare, ma spero presto di provarlo.

Su quali CMS mi sono, quindi, concentrato? Dopo una accurata ricerca in rete (accurata per il tempo che ho avuto a disposizione) i miei test sono ricaduti su 3 possibili scelte: Oscommerce, Prestashop, Drupal + Ubercart.

Perchè ho scartato Magento, Zen Cart e Joomla + (Virtuemart o SimpleCaddy) nei miei test? Ci sono alcuni motivi di fondo nelle mie considerazioni preliminari: innanzitutto ero alla ricerca di un E-commerce altemente modulare e scalabile, con una struttura solida e sicura e che mi permettesse in qualunque momento di cambiare rapidamente aspetto e finalità del sito ospitante l’ecommerce; inoltre ero anche alla ricerca di qualcosa da poter sfruttare senza la necessità di imparare tutto da zero. Attenzione: non sto assolutamente dicendo che questi CMS non sono una buona scelta, anzi! Per quanto mi riguarda, molto semplicemente, ci sono alcuni aspetti che mi hanno costretto a desistere nella loro scelta.
Consideriamo Joomla + Virtuemart: si tratta di un CMS molto user-friendly, semplice da usare e da gestire ma… stiamo parlando di un framework in php dalle dimensioni complessive superiori a 40 MB, oltretutto joomla ha una struttura (e non lo dico solo io) che lascia un pò a desiderare sulla sicurezza del sito.
Consideriamo Magento e Zen Cart: stiamo parlando di due E-commerce “puri”, cioè, se un giorno ho la necessità di integrare un forum nell’ecommerce per gli utenti già registrati e iscritti, come posso fare? La risposta è una soluzione che al momento mi risulta più complessa rispetto ad altri sistemi quali Drupal o Prestashop. Vedi articoli 123.

Per ulteriore chiarezza invito a leggere questo articolo e anche questo.

A questo punto inizio a cantare le lodi (o quasi) per i CMS provati:

1) Oscommerce: francamente poco “espandibile”, onestamento non credevo fosse ancora supportato e mi sono ricreduto soltanto di recente quando ho visto la versione 2.3.1! Dopo ben 4 anni di assenteismo praticamente totale (la versione stabile precedente a quella del 14 novembre 2010 era aggiornata al lontano 2006 con tante falle di sicurezza) sembra finalmente uscita una versione curata. La configurazione è meno banale delle altre, ma la gestione è davvero a prova di incapace! Se l’ecommerce deve essere messo in mano ad un vero inesperto, allora questo non ha rivali… Non a caso è stato tra i primi CMS a nascere su internet. Anche questo è un ecommerce “puro” e quindi tra le mie scelte è quello che occupa il terzo posto. (NB: Forum)

2) Prestashop: che dire, una vera rivelazione! L’ho provato con successo e mi ha sopreso sia per semplicità di installazione che per fruibilità dello stesso. Nasce in Francia e ad oggi ha un notevole supporto da parte della comunità. Vive principalmente per i moduli a pagamento che possono essere integrati nell’Ecommerce a prezzo davvero ottimo! Esistono una infinità di moduli facili da caricare e installare che permettono di trasformare il sito in un simil portale informatico, ecco un modulo d’esempio.

3) Drupal + Ubercart: il mio preferito! La soluzione che personalmente metterei al primo posto. Si tratta di uno strumento versatile, sicuro, modulare, potente, scalare, veloce e affidabile… D’altronde stiamo parlando di Drupal, già utilizzato dalla Casa Bianca a Washington! Unico grosso problema: ha una curva di apprendimento estremamente piatta! Morale: ci vuole davvero parecchio tempo da dedicarci anche se il supporto internazionale che verte attorno Drupal ed Ubercart è forse il più vasto presente in rete! Ecco un esempio di e-commerce (edit 4/6/2011: altro ecommerce) che ho realizzato.

E voi cosa ne pensate?

Forse ti interessa:

10 pensieri su “Parliamo di e-commerce, qual’è la scelta migliore?

  1. Lorenzo il magnifico

    Eh che dire, drupal ancora non l’ho neppure preso in esame perchè già mi aspetto “IL PEGGIO”.

    Joomla Virtuemart ancora devo capirlo e ..mi resta Zen Cart : che funge (a quanto parve).

    Forum ? forse un bel link e via una va al Forum fatto con un cms : poi torna nell’e-commerce e compra : cosi rimane anche più pulito di pagine/postate.

    I commenti uno li puo importare nel e-commerce con i feeds e creandosi un blocco div ..magari nella barra laterale ( o sotto dopo i contents ).

  2. Mattia Notari Autore articolo

    Ciao Lorenzo, perché dici che ti aspetta “il peggio”? Onestamente drupal non lo cambierei con niente… Mi rendo conto di essere molto di parte, però se sono diventato così di parte è propio perché ho risolto problemi, impossibili con altri cms!
    La scielta del forum a parte ha perfettamente senso, così come hanno senso le altre cose che dici… Però diciamo la verità, perché costringere gli utenti a due registrazioni differenti? Non è forzato? Non rischi di perdere i più “scansafatiche” in questo modo?
    Per come vedo io le cose, una bella soluzione pulita, anche da parte di chi dovrà gestire (di solito il cliente che commissiona il lavoro) è quella che contiene tutto, opportunamente ordinato.
    Certo che, eh si, drupal è tutt’altro che facile… Ma ti permette di fare numeri davvero notevoli! Mi sembra lapalissiano dire che tutte le medaglie hanno 2 facce… ( attenzione al bordo 😉 )

    Ciao e grazie per il commento!

  3. Alessandro Sironi

    Non posso che essere daccordo con Mattia, Drupal è sicuramente il migliore tra tutti i CMS, e ne ho provati veramente tanti, ma mai nessuno mi ha dato le soddisfazioni che mi ha dato e che continua a darmi Drupal!
    Certo, l’approcio non è dei più semplici, ha bisogno di ore e ore “perse” a comprenderne il funzionamento e la logica, ma quando apprendi anche “un minimo” di quello che c’è da apprendere su Drupal, ti permette già di realizzare dei lavori veramente eccezionali!
    E poi c’è il discorso della comunità che, come già detto da Mattia, è forse la migliore al mondo, non ha proprio eguali!
    Ciao ciao.

  4. fabio

    Un saluto a tutti

    io sto passando dal mio buon vecchio Edisplay e un CMS per i miei siti, per ora trovo anche a livello di template il piu bello Prestashop, Drupal come dite voi è migliore? ma un buon forum o guida in italiano esiste? mi potete consigliare al meglio? grazie mille 🙂

  5. Mattia Notari Autore articolo

    Non conosco personalmente Edisplay, ma per quanto riguarda Prestashop è molto valido e sta migliorando in modo incredibile di anno in anno. Purtroppo la comunità italiana è carente mentre Drupal con Ubercart ha una comunità italiana più nutrita: vedi http://www.drupalitalia.org oppure drupal.it. Di sicuro la comunità inglese di Drupal o di Ubercart non ha rivali e li trovi anche tutte le guide possibili ed immaginabili. In italiano ci sono molto freelance e vari blogger che fanno articoli stile guida ma devi cercare su google…
    Credo che anche la comunità inglese di Prestashop si sia evuluta per bene negli ultimi tempi…
    Se devi fare un e-commerce puro punta su Prestashop, se invece vuoi realizzare un sito (non solo e-commerce) “ad ampio raggio” punta su Ubercart o sul nuovo http://www.drupalcommerce.org … nel tempo avrai più soddisfazioni …
    Ciao 😀

  6. Danvart

    La guerra tra WCMS, è come quella tra i BROWSER.

    Drupal: esistono alcuni libri anche in Italiano tipo:
    DRUPAL 7 di David Mercer
    http://www.informatica.mcgraw-hill.it/catLibro.asp?item_id=2702

    Ed ora ho trovato un corso video che promette bene:
    http://corsi-online.it/
    In questo sito c’è un corso anche per JOOMLA!
    ed un corso WEBMASTER: Dalle basi HTML ai più moderni software cms come Joomla ma anche elementi di Drupal e WordPress

    Per PRESTASHOP ho trovato ben poco. Scarsi aggiornamenti sulla documentazione ed invece molti aggiornamenti del software. Il quale risulta essere ortodosso per aggiornarlo.
    Comunque penso che si potrebbe aggiungere anche WORDPRESS nella lista.
    In sostanza per provarli tutti a fondo ci vorrebbero ore e giorni di lavoro per confrontarli a dovere e poi resta sempre la simpatia per uno o per l’altro, che è molto soggettiva.
    Magento non l’ho ancora provato. Vedremo più avanti, se troverò il tempo per “dormire”, e tra uno a l’altro di provare anche questo, il quale promette molto e sta riscuotendo molti apprezzamenti.
    Una variabile non da poco è se la domanda del cliente è soddisfatta poi dallo strumento utilizzato.
    Da non dimenticare poi la sicurezza che ora è diventata un aspetto delicato e importante, con pareri molto contrastanti tra gli esperti del settore
    Ci sono troppe “cose” in campo per poter dire questo è meglio di quello.

    Ciao a tutti

  7. Mattia Notari Autore articolo

    Ciao Danvart, mi piace la tua analisi e guarderò senz’altro i link che hai postato. Ovviamente questo articolo si basa su mie impressioni quindi sono il primo a dire che si tratta di un’analisi più personale che non oggettiva. Grazie per il tuo commento!
    🙂

  8. Mattia Notari Autore articolo

    Certo! So bene quanto tempo ci vuole… Io purtroppo l’ho esaurito per ora! Se hai aggiornamenti in futuro scriviceli pure. Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *