litecoin

Guadagnare con Bitcoin… o meglio Litecoin?

Ad aprile 2013, anzi fine aprile per la precisione, unitamente alla prima vera bolla speculativa sul guadagno con BITCOIN, mi sono iniziato a documentare seriamente sulla crypto-moneta del futuro.  La prima espressione è stata “WTF”, la seconda (circa il giorno dopo con due belle occhiaia spese a capire dal punto di vista informatico di cosa si trattasse) “Ma dai è impossibile”, le terza ed ultima espressione nella settimana successiva, ovvero quando la bolla speculativa di Google & C. stava terminando ho detto “bene questa moneta a Natale arriva a 1000 euro”. Erano tempi non sospetti – e ho i testimoni che lo possono confermare – ma soprattutto son stato un “genio” a non investire dato che i mille euro li ha anche superati. Facciamo che mi son salvato dalle solite beghe burocratiche italiane dal dover giustificare un arrivo di denaro nell’ordine di un 12x in un anno e chiudiamo il capitolo “maledizione perché non l’ho fatto”.


Passiamo alla mia personalissima analisi della situazione:
Il bitcoin ha toccato i 1200 dollari e la crescita non si fermerà.

Perché?

Punto 1 – Ecco una lista di siti che accetta Bitcoin: https://en.bitcoin.it/wiki/Trade … ora questa lista secondo voi diminuirà? Io credo che non diminuirà mai. Il BTC è troppo comodo e fa guadagnare tantissimo perfino sulle vendite di prodotti.

Punto 2 – La speculazione non è la classica speculazione che conosciamo: apre il NASDAQ alle ore AB:CD e chiude alle ore XY:ZW. Scordatevelo. Qui c’è in ballo l’intera popolazione mondiale che ci specula, c’è chi si sveglia a qualsiasi ora del giorno e compra su uno dei tantissimi siti di trading. Il bello è che ci sono siti di trading per ogni lingua, pensate a mtgox.com… è giapponese, ora i giapponesi tendenzialmente dove andranno a fare trading? In Russia su www.icbit.se o in USA su www.cryptsy.com? Non rispondo a domande stupide, però ora ragionate su una cosa… secondo voi questi siti di trading hanno un valore abbastanza omogeneo di Bitcoin? Ovviamente no, ogni giorno da mesi si assiste a differenze nell’ordine di centinaia di euro. Beh e cosa ci vuole a trasferire un dei Bitcoin dal nostro un portafoglio su www.cryptsy.com al nostro portafoglio su mtgox.com? In base alle commissioni che decidete di pagare ci si mette mediamente dai 15 ai 60 minuti. Immaginate cosa si può fare!

Punto 3 – Avvengono transazioni anomale di BITCOIN paurose. A tal proposito sono state spese parole, emesse sentenze, trovati sospettati, indicati Stati, accusate Banche Centrali di tutto il mondo…. e? E niente. Il BITCOIN non lascia traccia. Ma allora perché far morire una “moneta” (chiamiamola moneta per chi ancora non si è reso conto di cosa sia davvero) così utile? Mi riferisco a questo post: http://www.rischiocalcolato.it/2013/11/il-bitcoin-e-gia-morto-e-mi-dispiace-ma-non-sara-lui-a-spazzare-via-le-banche-centrali-anzi-sta-accadendo-esattamente-il-contrario.html … a mio modo di vedere veramente esagerato.

Punto 4 – I Bitcoin si comprano ma… vengono anche estratti concettualmente nello stesso modo in cui si estrae l’oro da millenni. Ora come si estraggono i BITCOIN? Con dei calcoli matematici che solo i PC possono risolvere. Morale: HO un PC? E allora perché non estraggo anche io l’oro? Ma lo fanno tutti!!! … Detto questo si stanno muovendo da mesi intere case produttrici di chipset per realizzare GPU e CPU sempre più performanti nell’estrarre BITCOIN. Figuriamoci a questo punto se è il caso di buttare via corrente elettrica “a fiumi” per produrre monete! Eppure avviene da anni, cioè si spendono soldi perché la moneta ha un valore…

Ci sono altri punti che potrei elencare, ma la morale è quella di un cane che si morde la coda. L’idea iniziale era quella di avere una moneta di scambio perfetta. Ma la perfezione esiste solo nelle favole, basta questo motivo per dire che purtroppo il Bitcoin un giorno non sarà più utilizzabile come moneta unica mondiale, semplicemente per colpa nostra. Quel giorno credo sia ancora lontano e per qualche anno (oso un 2015?) si potrà ancora usare sia per speculare che per comprare.

Concludo l’articolo con una parte interessante. Il rapporto matematico tra BITCOIN e LITECOIN è di 1 a 4 (cioè 0,25). Attualmente oscilla tra 0,030 e 0,050. Se io avessi dei soldi da investire (CONSAPEVOLE DEL FATTO CHE POTREI PERDERE TUTTO IN QUALUNQUE MOMENTO) dove potrei investirli questi soldi?

andamento litecoin

grafici litecoin

 

Novità 23/12/2014

Il creatore dei Litecoin ha annunciato che non apporterà più aggiornamenti a questa moneta, moneta che ha lanciato l’era gloriosa del codice scrypt. Probabilmente, considerando le centinaia di monete con tecnologie più interessanti ad oggi in circolazione, si può considerare il Litecoin come morto.

Disclaimer (Avvertenze):

I dati riportati in questo sito si basano su esperienze personali. Tutti i dati e le notizie sopra riportate hanno natura e scopo meramente informativo e di analisi del mercato. Chi mi legge o chi utilizza tali dati è tenuto a controllarne l’esattezza, la veridicità e la completezza. Attraverso queste avvertenze Mattia Notari non risponde quindi in nessun modo in ordine alle modalità e/o agli scopi per cui i dati stessi verranno utilizzati.

Forse ti interessa:

21 pensieri su “Guadagnare con Bitcoin… o meglio Litecoin?

  1. Aldo B.

    Sono pienamente d’accordo, i litecoin (LTC) prenderanno piede. Le transazioni con Bitcoin sono troppo lunghe, i litecoin permettono transazioni molto più veloci.
    Poi si vocifera che a gennaio verranno scambiati anche su MtGox, uno dei mercati più grossi al mondo e li faranno un bel balzo in avanti

  2. Mattia Notari Autore articolo

    – Lucia la storia “bitcoin è morto” la provano a raccontare da marzo ma ad oggi l’effetto è stato esattamente l’opposto.
    – Stefano non conoscevo quell’articolo ma è chiaro che il LITECOIN parte molto svantaggiato rispetto al BITCOIN, scherzando ho detto che arriverà a 100 euro a fine gennaio, anche perchè i pagamenti avvengo in modo più rapido con LITECOIN e i siti di commercio elettronico ne gioverebbero molti vantaggi a ricevere i LTC in 10 minuti contro i 50 minuti di un BTC.
    – Giorgia i LITECOIN li compri in qualunque sito di trading, oppure fai mining anche tu così
    – Mirco, il FatherCoin è forse l’algoritmo migliore di tutti da come è stato impostato e nasce dopo l’esperienza di due monete BTC e LTC differenti (diverso script) ma concettualmente uguali. Probabilmente fra 6-12 mesi avranno un buon valore, lo definierei investimento a lungo termine, ovviamente rispetto a LTC e BTC (di lungo in questo mercato c’è poco).

  3. Mattia Notari Autore articolo

    Da quello che ho capito dovrebbe funzionare così: crei un account sui siti di trading che trovi nel link di wikipedia o anche su questo articolo (tipo btc-e.com per esempio) e successivamente invii un bonifico indicando la causale che ti segnalano loro nel tuo profilo. Appena ti arrivano i soldi sull’account non devi fare altro che acquistarli facendo la tua offerta… Penso che il ritardo sia dovuto ai tempi di bonifico.

  4. Mattia Notari Autore articolo

    In una considerazione del tutto personale, proprio ieri stavo pendando ad uno scenario del genere: quanti miliardi di dollari son stati stampati ad oggi? …e quanti miliardi di euro son stati stampati? E quante altre monete son state stampate??
    Attualmente di BitCoin ce ne solo 14 milioni e in totale non saranno più di 21 milioni. Considerando anche tutti quelli persi in giro ipotizziamo che ce ne siano 13 milioni. Allora penso: se questa moneta idealmente dovesse sostituire completamente sia dollari che euro che monete orientali (una chimera), quanto dovrebbe valere? Se la matematica non è un opinione almeno qualche milioni di dollari…
    Ecco perchè idealmente il LiteCoin esisterà e crescerà fintantochè ci saranno Bitcoin! 😉

  5. Alessio

    Ciao, mi ha fatto piacere leggere il tuo articolo. Sono entrato nel mondo dei bitcoin da qualche giorno e mi sono subito fiondato sui Litecoin visto che il rapporto tra BTC e LTC è di 1 a 4 ma il rapporto in dollari è di 1 a più di 10 ho voluto provare sperando in un aumento(magari con l’aiuto di Google come per i BTC)!

    P.S. visto che ho due PC credo che nell’altro minerò FatherCoin(non si sa mai)

  6. Mattia Notari Autore articolo

    Ciao Alessio, io credo che con le regolamentazioni dei BTC e dei LTC e quindi della relativa tassazione (probabilmente già a gennaio), i Bitcoin sicuramente saliranno rispetto alla situazione attuale. Difficile dire se e quanto cresceranno, però basterebbe davvero poco per far volare il LTC. Anche solo che mtgox confermi il trading di questa moneta a gennaio come promesso… Vedremo!

  7. Alessio

    Accidenti. Avevo visto un link interessante in un suo messaggio per quanto riguardava un offerta su ebay per uno spazio di mining ma ora è sparito il link… L’ha tolto lei perché era una truffa o è sparito perché l’offerta è scaduta?

  8. Mattia Notari Autore articolo

    Si ho visto che l’inserzione era scaduta e l’ho tolta, ma ce ne sono a decine su ebay e ho deciso di non mettere altri link. Tra l’altro ho pravo a documentarmi un po’ su queste inserzioni e ho visto che la maggior parte hanno dei rincari piuttosto elevati. Sembrano sistemi leciti perché offrono un servizio ma ovviamente poi offrendo un servizio ci devono guadagnare, non so quanto può convenire nel senso che si basano su stime e fluttuazioni del mercato.

  9. Mattia Notari Autore articolo

    PS: non ho capito perché mi dai del tu e poi del lei, comunque sia il Fathercoin secondo me è una buona idea… ma è una linea sottile, in base a come varia il mercato appunto, un giorno conviene minare FTC, un altro giorno conviene minare LTC e via dicendo… anche qui bisogna fare dei conti e valutare volta per volta!

  10. Pingback: Oscillazioni record del Bitcoin su MtGox, Criptomonete in piena guerra mediatica | Mattia Notari

  11. TheQ.

    Con un prezzo così altalenante non ha più senso che un negozio spenda tempo per stimare il tasso di cambio per poi vedersi pochi mesi dopo il prezzo crollato ad un 12-esimo o rivalutato di dodici volte (il che vuol dire che nessuno compra). Bitcoin è fallita come moneta, ma funzionando al meglio come schema ponzi speculativo, garantendo guadagni stile Wall Street possiamo dire che libertà = speculazione finanziaria. Un nuovo mezzo per i brooker per spolpare denaro.

  12. Mattia Notari Autore articolo

    Non credo, dicono che è fallita da una vita… E il risultato è che gli arrivano cannonate da tutti i fianchi a questa “povera” moneta ma non cede. La Cina ha appena bandito definitivamente dal punto di vista economico questa moneta e il btc è calato ma non crollato per un semplice motivo: la Danimarca ha dichiarato che è un bene non tassabile, gli Stati Uniti stanno approvando la legge in merito trattandoli come una azione e quindi tassandola al pari delle altre, la Germania si è già mossa come stanno facendo anche gli altri Paesi non dittatoriali. Tornando al problema del prezzo esistono ad oggi sistemi automatizzati che correggono il valore. Lo schema Ponzi su BTC è finito da un po’… esattamente quando ha toccato i 1200 dollari.
    Come ho già detto, chi ha davvero tenuto in piedi i Bitcoin (come sempre) son stati droga, mafie, porno, crisi civili dei vari Stati… questa moneta serve al mondo e lo sta dimostrando, gli speculatori esistono, esisteranno e nessuno li potrà mai cancellare da alcun sistema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *