valuta evasione fiscale

Chiude MtGox e Criptomonete in piena guerra mediatica

Guadagnare con i Bitcoin sta diventando sempre più arduo anche per gli speculatori alle prime armi. Cosa è successo ad MtGox? In altre parole:

Cosa sta succedendo al mercato del Bitcoin?

Per prima cosa è importante sottolineare che non sono un analista ma l’utente medio che guarda interessato al mondo delle monete virtuali. In un precedente articolo avevo spiegato il successo del LiteCoin rispetto al Bitcoin e del suo incredibile aumento in brevissimo tempo. Tornando alla domanda posta poc’anzi, la situazione di “crollo” è stata scaturita da alcuni fattore fondamentali, vediamoli:

Primo punto: all’improvviso il più grande sito al mondo di trading per BTC ha smesso di fare il withdraw dei BTC senza avvisare nessuno. Cioè? Tutti gli utenti iscritti al sito non potevano inviare BitCoin da nessuna parte. Intorno al 5 febbraio c’è stato il crollo totale del mercato internamente ad MtGox. Il panico come sempre ha dominato lo spirito degli investitori che hanno fatto crollare il prezzo del BTC. Questo crollo ha influenzato anche altri siti di tranding (ovviamente) ma in musara nettamente inferiore, e il calo (non crollo) dei BTC è stato inevitabile anche su piattaforme come btc-e.com passato da 600 euro a 450 euro. Perché MtGox ha bloccato i withdraw dei BTC degli utenti? Per una falla nota dal 2011. Si avete capito bene, dopo 3 giorni di “svendita totale” , MtGox se ne esce con una notizia del tipo: “c’è una falla del 2011 nel sistema, dobbiamo correggerla”… Neanche 12 ore con un po’ di relativa stabilità, il mercato di MtGox arriva a calare drasticamente fino a 300 euro, poi 200, poi 100 con la notizia del trasferimento della sede fino alla punta di 67 euro.

Grafico Bitcoin MtGox

Valore BTC/EUR sul sito MtGox


Secondo punto
: Le voci. Avete mai visto un qualunque film su Wallstreet? Qualcuno si inventa una voce e il mercato in pochi secondi crolla… Ecco le “voci” su internet hanno un effetto che è ancora più devastante. L’ultimo esempio simile riguarda la mega “genialata” italiana di tassare preventivamente tutti i bonifici esteri. Ecco in sequenza l’escalation:

  • Esce la notizia:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-02-13/ritenuta-automatica-bonifici-estero-064329.shtml

  • 6 giorni dopo il passo indietro del governo:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-02-19/bonifici-estero-tesoro-sospende-ritenuta-20percento-191538.shtml

  • Nonostante il passo indietro ormai la gogna mediata è partita:

http://www.tomshw.it/cont/news/il-governo-italiano-tassa-bitcoin-del-20-a-sua-insaputa/53614/1.html

E questo è solo quello che è accaduto in Italia. Nel resto del mondo son tutti preoccupati per MtGox e in secondo luogo in modo meno evidente per alcune notizie uscite in merito a come il governo Russo veda i Bitcoin… “una Cina 2” per capirci anche se nulla di ufficiale è ancora uscito. La Germania, modello di stato europeo, da parte sua ha iniziato la regolamentazione dei Bitcoin il che la porta un passo avanti a tutti gli altri stati e conferma ancora di più quanto questa moneta (virtuale mica tanto) possa avere un futuro.

CAPITOLO COMPLOTTI:

Cosa si legge nella rete? Ecco una sbrodolata di tesi complottiste lette tra forum, blogger e social network:

1) MtGox si è fatta fregare un numero enorme di BTC, hanno inventato una scusa e adesso stanno cercando di trovare una soluzione.

2) MtGox è stata pagata da banche e governi per far crollare il sistema.

3) MtGox ha giochicchiato con i BTC degli utenti e bloccando i withdraw ha fatto svalutare internamente e in modo considerevole il loro valore

4) MtGox per mancanza di denaro, ha deciso di bloccare tutti i withdraw, far svalutare internamente la moneta per poi compare i BTC ai propri utenti e rivenderli su altri siti di trading a prezzi di 3 o 4 volte superiori.

5) MtGox ha bloccato i withdraw e sta facendo vedere grafici con transazioni finte per incoraggiare l’arrivo di nuovi bonifici.

Queste sono quelle che ho letto, onestamente non riesco ad immaginarne altre…

CONCLUDENDO:

Se e quando MtGox annuncerà la riapertura dei withdraw, i prezzi saliranno subito alle stelle per poi ricalare nel momento dei withdraw visto che la gente potrà incassare n volte l’investimento fatto. Verranno concessi withdraw in modo limitato ogni giorno per dare tempo al mercato di stabilizzarsi. Un altra considerazione importante va fatta sulla Russia: vieterà davvero come in Cina le transazioni in cripto valute? Calerà ancora molto il BTC? Di sicuro c’è da considerare che ebay UK sta testando pagamenti in BITCOIN. Amazon ha aumentato in USA i servizi che accettano pagamenti in BTC. Il mondo della droga, del porno e del contrabbando in generale va a gonfie vele. Come sempre. Fallirà il Bitcoin? Nonostante tutto io dico ancora di no.

ULTIMO AGGIORNAMENTO (ABBASTANZA PREVEDIBILE):
CHIUDE IL PIU’ GRANDE SITO DI TRADING MTGOX.COM.
Ecco un riassunto di ciò che si è verificato nelle ultime ore:
1) MtGox sembra aver perso 750000 Bitcoin, secondo un presunto documento trapelato, dal titolo “Strategia di Crisi”. TwoBitIdiot, che ha fatto trapelare il documento, è una persona conosciuta all’interno della comunità Bitcoin.
2) TwoBitIdiot decide di rilevare il documento al pubblico 1-2 ore dopo la conferma questa cifra, e nel documento si dice anche che cambieranno nome in http://gox.com per trovare una via d’uscita da questo pasticcio.
3) Dopo che il documento è trapelato a tutti, MtGox arresta immediatamente le compravendite (circa 5 minuti dopo la fuga).
4) A questo punto, http://gox.com è ancora un dominio non utilizzato, e poco dopo http://mtgox.com inizia a reindirizzare le richieste
5) Dopo circa 30 minuti, Coinbase, Blockchain, Circle e Kraken rilasciare simultaneamente articoli identici dal titolo ” Dichiarazione congiunta per quanto riguarda l’ insolvenza di Mt.Gox”. Dove informano l’utenza che quelli di MtGox sono dei “cretini” e che hanno giocato con i btc degli utenti.
6) Un ulteriore 5 minuti più tardi, http://mtgox.com è preso completamente offline .
7) Non una sola parola è ancora uscita da fonti ufficiali di MtGox.

Forse ti interessa:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *